Musei di Barcellona

Scrivi un commento per primo / di Alessandra Sanna / aggiornato: 10 Settembre 2018

40 Condivisioni

Barcellona, una delle principali mete turistiche d’Europa, è un luogo che conquista: su questo non si discute.

Centro d’affari, località di mare, città dall’anima vivace e con un costante fermento culturale: sono tanti i motivi per amare Barcellona.

Il suo carattere unico e il suo fervore artistico si percepiscono ovunque: nelle strade, nei parchi e, naturalmente, nei suoi tanti musei. E che musei! Ce ne sono di fantastici, come quelli che vi presentiamo.

1. Museo Picasso

Museo Picasso

Tra i musei più apprezzati di Barcellona spicca questa struttura, che ospita una delle maggiori collezioni di opere del famoso artista spagnolo Pablo Picasso.

Il museo si sviluppa su cinque palazzi di epoca medioevale, adiacenti tra loro e davvero meravigliosi.

La collezione permanente è composta da più di 4.200 opere (occorrono quindi circa tre ore per visitare l’esposizione come si deve!), per lo più risalenti all’età giovanile di Picasso, vissuta a Barcellona.

Rimarrete impressionati di fronte ai dipinti realizzati quando Picasso era ancora un adolescente, e non rimpiangerete l’assenza delle opere più famose.

Il museo organizza inoltre numerose esposizioni temporanee dedicate a Picasso e ad altri artisti.

Le opere da non perdere

Le opere da ammirare con maggiore attenzione sono:

  • La prima comunione (1896)
  • Scienza e carità (1897)
  • Margot (1901)
  • Madre con bambino malato (1903)
  • Arlecchino (1917)
  • Las Meninas (1957)

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass
  • Lunedì dalle 10.00 alle 17.00
  • Da martedì a domenica, dalle 9.00 alle 20.30
  • Giovedì dalle 9.00 alle 21.30

Sono previsti orari e giorni di ingresso gratuito (li trovate indicati nell’ultimo paragrafo “Musei Gratis”).

Di seguito riportiamo i prezzi per l’acquisto dei biglietti online.

Intero:

– per la collezione: € 12

– per la collezione e l’esposizione temporanea: € 14

– per la sola esposizione temporanea: € 6,50

Ridotto (tra i 18 e i 25 anni, e dai 65 in su):

– per la collezione: € 7

– per la collezione e l’esposizione temporanea: € 7,50

– per la sola esposizione temporanea: € 4,50

I minori di 18 anni entrano gratis.

Il museo si trova in Carrer Montcada, 15-23.

Metro: L4 Jaume I and L1 Arc de Triomf

Bus:

120 45 V15 V17 Via Laietana
39 51 H14 Passeig Picasso
H14 45 51 Pla de Palau
120 Princesa

Per chi arriva in auto non c’è un parcheggio dedicato, quindi occorre utilizzare i parcheggi nelle vicinanze: Carrer Princesa, Passeig del Born / Plaça Comercial, Plaça de la Catedral, Avinguda Cambó and Via Laietana.

Museo PicassoVai all’approfondimento

2. Casa-Museo Gaudì

Casa Museo Gaudi

A tutti gli appassionati dell’opera di Antoni Gaudì, il famoso architetto catalano esponente del modernismo, consigliamo di fare tappa alla Casa Museo di Gaudì, nel Parc Guell. Qui, infatti, l’architetto abitò per quasi un ventennio, nell’ultimo periodo della sua vita.

La casa, diventata museo nel 1963, è composta da quattro piani: il pianterreno e il primo piano sono aperti al pubblico e ospitano una collezione di elementi di arredamento e di oggetti disegnati dall’architetto.

Questo luogo offre uno scorcio inatteso sulla vita quotidiana e sull’intimità dell’artista: scoprirete come questo creatore di progetti grandiosi fosse, allo stesso tempo, una persona semplice e umile.

Le opere da non perdere

Sicuramente, il campionario di pezzi di arredamento e oggetti realizzati per le sue più note creazioni, come casa Batlò, Casa Milà, la Pedrera.

Da non perdere, pur non trattandosi di un’opera in senso stretto, è anche la vista mozzafiato sulla città che si gode dalle finestre!

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass
  • Da ottobre a marzo: dalle 10.00 alle 18.00
  • Da aprile a settembre: dalle 9.00 alle 20.00
  • 25 e 26 dicembre e 1 e 6 gennaio: dalle 10 alle 14

Intero: € 5,50

Sono previste riduzioni per studenti e anziani dai 65 anni di età. Entrano gratuitamente i bambini al di sotto dei 10 anni, le persone con disabilità, i membri ICOM (Consiglio internazionale dei musei) e i titolari della Barcelona Press Card

Indirizzo: Park Güell, Ctra. del Carmel, 23A.

Metro: L3 Lesseps. Uscendo dalla stazione, seguire le indicazioni per Park Güell

Bus:

24 e 92 (ingresso della Carretera del Carmel)
32 e H6 (ingresso Carrer d’Olot)
116 Bus of the Barri (ingresso Carrer d’Olot)

Incluso in: Barcellona Card

Casa museo GaudìVai all’approfondimento

3. Fondazione Antoni Tàpies

fondazione antoni tapies

Gli appassionati di arte contemporanea e anche i semplici curiosi ameranno questo museo che celebra l’opera di Antoni Tàpies, artista di origini catalane.

La fondazione fu istituita dallo stesso Tàpies nel 1984, con l’obiettivo di diffondere la cultura e la conoscenza dell’arte contemporanea.

L’ampia collezione di opere dell’artista è ospitata in uno splendido edificio modernista della fine del diciannovesimo secolo. Attraverso dipinti, sculture, libri, disegni, incisioni, si possono cogliere le sfaccettature del lavoro di Tàpies, che utilizzava molteplici tecniche e materiali.

La fondazione ospita anche collezioni di opere di altri artisti, una biblioteca, e propone un ricco calendario di esposizioni temporanee dedicate ad artisti contemporanei.

Le opere da non perdere

Alcune opere imperdibili sono:

  • Parafargamus, un olio su tela del 1949
  • Cuerpo y alambres, del 1996 e Tierra de sombra del 1998: entrambe sono pitture e assemblaggi su legno
  • Núvol i cadira (nuvola e sedia), ovvero la caratteristica facciata del museo con il filo spinato
  • Il Mitjó, il curioso calzino gigante alto quasi tre metri, collocato in una piccola terrazza al secondo piano.

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass
  • Martedì / Mercoledì / Giovedì / Sabato: dalle 10:00 alle 19:00
  • Venerdì: dalle 10:00 alle 21:00
  • Domenica: dalle 10:00 alle 15:00
  • Lunedì chiuso

Intero: € 7

Studenti e over 65 anni: € 5,60

La fondazione si trova in Carrer d’Aragó 255, in una traversa del Passeig de Gràcia.

Linee bus: 7, 16, 17, 20, 22, 24, 28, 39, 43, 44, 45, 47, 63, 67, 68 i 544

Metro: Passeig de Gràcia (Linea 3 – Verde – e Linea 4 -Gialla)

Incluso in: Barcellona Card

Fondazione Antoni TapiesVai all’approfondimento

4. MACBA

Museo d'arte contemporanea di Barcellona

Il Museo di Arte Contemporanea di Barcellona, MACBA, si trova nel cuore del centro storico della città in un edificio completamente nuovo, progettato dall’architetto nordamericano Richard Meier.

Fondato nel 1995, propone una collezione di opere d’arte contemporanea tra le più apprezzate d’Europa, e dà spazio alle innovazioni artistiche e alla creazione della cultura.

Il MACBA offre inoltre un ricco calendario di attività che vanno dalle visite guidate ai seminari, alle conferenze, ai workshop dedicati a bambini e adulti.

Preparatevi: in questo museo sentirete l’arte contemporanea scorrere nelle vene!

Le opere da non perdere

Il museo possiede circa 5.000 opere di artisti spagnoli e internazionali (circa 1000! trovate l’elenco in questa pagina) e non propone una mostra permanente, ma varia l’esposizione dei pezzi nel tempo.

È quindi consigliabile informarsi preventivamente sull’esposizione in corso e sulle opere “top” del momento.

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass
  • Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì: 11.00 – 20.00.
  • Sabato: 10.00 – 20.00.
  • Domenica e festivi: 10.00 – 15.00
  • Chiuso il martedì

Il biglietto è valido per un mese dalla data di acquisto e consente entrate illimitate multiple a tutte le mostre in corso.

Intero: € 10

Con riduzioni: € 5 € – € 8

Maggiori informazioni sono disponibili in questa pagina del sito ufficiale.

Nel paragrafo “Musei gratis” indichiamo invece i giorni di ammissione gratuiti!

Il MACBA si trova in Plaça dels Àngels, 1, nel quartiere Raval.

Metro: linee L1, L2 (Universitat) e L3 (Catalunya o Liceu)
Bus: linee 7, 9, 13, 14, 16, 17, 20, 24, 37, 41, 42, 50, 54, 55, 58, 59, 62, 63, 64, 66, 67, 68, 91, 120, 121, 141, H12, Aerobús
FGC – Tutte le linee (Catalunya)
RENFE (TRENO) – Plaça Catalunya

Per chi arriva in auto, c’è un parcheggio in Plaça dels Àngels

Museo d’arte contemporaneaVai all’approfondimento

5. CCCB

Centro di cultura contemporanea di Barcellona

Il CCCB, o Centro di cultura contemporanea di Barcellona, è uno spazio espositivo dedicato alla città e alla cultura urbana.

Sorge nel quartiere del Raval in un’antica “casa de la caritat”, che in passato accoglieva le persone bisognose.

Il centro, in funzione dal 1994, organizza esposizioni, programmi, conferenze, corsi dedicati a musica, danza, filosofia, scienza, sociologia, rivolgendo una speciale attenzione alla qualità delle sue proposte culturali.

Le opere da non perdere

Un’opera architettonica su cui soffermarsi e fare delle eccellenti fotografie è il “Pati de las dones“, il patio delle donne, il luogo dove anticamente le donne chiedevano asilo e che oggi include una grande vetrata in cristallo. Si trova nel CCCB, nell’area ad ingresso gratuito.

Le opere d’arte esposte da non perdere, invece, cambiano nel tempo, perché le esposizioni del CCCB (anche quelle principali) non sono permanenti.

È quindi utile documentarsi prima della visita per individuare i “pezzi forti” del momento!

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass

– Mostre e archivio Xcèntric

  • Dal martedì alla domenica e nei giorni festivi dalle 11.00 alle 20.00
  • I lunedì non festivi sono giorni di chiusura, così come il 25 dicembre e il 1 gennaio.
  • Il 24, 26, 31 dicembre e 5 e 6 gennaio l’orario è ridotto: dalle 11.00 alle 15.00.

– Archivio CCCB

  • Da martedì a venerdì dalle 15.00 alle 20.00
  • Sabato, domenica e giorni festivi dalle 11.00 alle 20.00
  • I lunedì non festivi sono giorni di chiusura, così come il 25 dicembre, il 1 e il 5 gennaio.
  • Il 24, 26, 31 dicembre e 6 gennaio l’orario è ridotto: dalle 11.00 alle 15.00.

I biglietti sono in vendita presso le biglietterie CCCB e su www.ticketea.com.

Ingresso ad una mostra: intero € 6
Ammissione combinata a due mostre: intero € 8

Ingresso ridotto ad una mostra : € 4
Ingresso combinato ridotto a due mostre: € 6

La riduzione spetta a tante categorie: possessori di carnet Jove (Carta giovani), di Librerie Card, titolari di carte familiari (per famiglie numerose e monoparentali), gruppi (minimo 15 persone), anziani, giovani di età inferiore ai 25 anni.

I minori di 12 anni entrano gratuitamente.

Previsti giorni e orari di ingresso gratuito: trovate maggiori informazioni nel paragrafo “Musei Gratis”.

Il centro si trova in Carrer de Montalegre, 5

Metro, FGC e linee Rodalies: tutte le linee con le fermate presso Universitat o Plaça Catalunya, ossia L1, L2, L3, L6, L7, R1, R3, R4, R12, RG1, S1, S2, S5, S6, S7.

Tutti i bus con linee con fermate presso Universitat o Plaça Catalunya: 7, 24, 41, 50, 54, 55, 59, 62, 63, 66, 67, 91, H12, H16, V13, V15, 120, L94, L95, E95, E15.1, E16, E11.1, E11.2, C3, C4, C6, L850, Aerobús.

Parcheggi per le auto: Carrer dels Àngels, Plaça Castella, Plaça Catalunya

Incluso in: Barcellona Card

Centro di cultura contemporaneaVai all’approfondimento

6. Fondazione Joan Mirò

Fundació Joan Miro

La Fondazione, inaugurata nel 1975, vanta la presenza di alcune tra le più importanti opere del pittore Joan Mirò e ospita più di 10.000 pezzi: dipinti, sculture, ceramiche, tappezzerie, schizzi e disegni.

Un trionfo di colori, tanto amati dall’artista catalano!

Fu lui stesso ad avere l’idea di realizzare una fondazione in cui mostrare le sue opere e che promuovesse la conoscenza delle tendenze artistiche contemporanee.

Suggestivo anche l’edificio che ospita la fondazione, uno spazio aperto con terrazze, patio interno e, oggi, anche una biblioteca e un auditorium, sul promontorio del Montjuïc.

In questo museo le opere e gli spazi che le accolgono si fondono perfettamente, e non è un caso: Mirò e l’architetto avevano infatti instaurato un proficuo dialogo, e il risultato positivo si percepisce al 100%!

Il museo espone anche opere di altri artisti, come Marguerite e Aimé Maeght, Pierre Matisse, Manuel de Muga, Josep Lluís Sert, Josep Royo, Francesc Farreras, Gérald Cramer e David Fernández Miró (nipote di Joan).

Le opere da non perdere

Tante le opere da non perdere, che ripercorrono ogni fase della vita artistica di Mirò.

Tra queste, suggeriamo:

  • Ritratto di una bambina
  • La bottiglia di vino
  • Il collage Omaggio a Prats
  • Uomo e donna davanti a una montagna di escrementi
  • La stella mattutina, che fa parte della serie di 23 opere le Constelaciones, dipinte dall’artista nel 1939, in periodo di guerra.

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass

Martedì, mercoledì e venerdì:

  • Da novembre a marzo 10.00 – 18.00
  • Da aprile a ottobre 10.00 – 20.00

    Giovedì:

  • 10.00 – 21.00

    Sabato:

  • 10.00 – 20.00

    Domenica:

  • 10.00 – 15.00
  • Chiuso il lunedì

Ingresso generale per la collezione Joan Miró + Mostra temporanea

Intero: € 12

Ridotto : € 7 (studenti dai 15 ai 30 anni e visitatori oltre i 65 anni)

Solo mostra temporanea

Intero: € 7 – Ridotto: € 5

Minori di 15 anni: gratis

Indirizzo: Parc de Montjuïc

Linee bus: 55 e 150 (autobus Parc de Montjuïc)

Funicolare di Montjuïc: Paral·lel – Parc de Montjuïc

Fondazione Joan MiròVai all’approfondimento

7. MNAC

Museo nazionale d'arte della Catalogna

Il Museu Nacional d’Art de Catalunya (MNAC) si trova nel Palau Nacional, un maestoso edificio con una scalinata e una fontana realizzato per l’Esposizione Universale del 1929, in una posizione più che felice, ai piedi del Montjuïc.

Questo museo, nato nel 1990 dall’unione delle opere di due precedenti musei (Museo d’Arte della Catalogna e Museo d’Arte moderna) mira alla promozione dell’arte catalana.

È vero, il MNAC è molto patriottico!

Troverete infatti esposte opere di artisti catalani o comunque connessi con la Catalogna, con una suddivisione in tre sezioni: arte romanica, gotica-rinascimentale e moderna.

Le forme d’arte accolte dal museo sono numerose: disegni, dipinti, sculture, manifesti, incisioni, francobolli, fotografie. Oltre all’esposizione permanente, la struttura ospita mostre temporanee di grande valore ed effettua anche studi e restauro di opere d’arte.

Le opere da non perdere

– L’Abside di Sant Climent de Taull del periodo romanico

– I dipinti murali della Conquista di Maiorca del periodo gotico

– I mobili di Gaudì, come il suo divano disegnato per Casa Batló nei primi del ‘900

– Le illustrazioni di Casas, come Ramon Casas and Pere Romeu on a Tandem

Inoltre, è imperdibile la vista della città dalle terrazze del museo (soprattutto al tramonto).

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass
  • Dal 1º ottobre ad aprile: dal martedì al sabato, dalle 10.00 alle 18.00.
  • Dal 2 maggio al 30 settembre: dal martedì al sabato, dalle 10.00 alle 20.00.
  • Domenica e festivi, dalle 10.00 alle 15.00.
  • Giorni di chiusura: 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

Generale: € 12 (valido per 2 giorni nel corso di un mese dalla data di acquisto)

Terrazze-Belvedere: € 2

Riduzioni:

– Sconto del 30% per: studenti, famiglie composte da almeno due adulti e un ragazzo e cittadini membri di famiglie numerose, gruppi di adulti, gruppi educativi.

– Sconto del 20% per Bus Turístic e Barcelona City Tour.

Ingresso gratuito per minori di anni 16, cittadini sopra i 65 anni, docenti in servizio (con insegnamenti legati al contenuto del Museo) e studenti previa prenotazione, membri ICOM (International Council of Museums), guide turistiche ufficiali.

Orari e giorni di ingresso gratuito sono indicati nell’ultimo paragrafo “Musei Gratis”.

Il museo si trova nel Palau Nacional, Parc de Montjuïc, s/n.

Metro: L1, L3 / Pl. Espanya

Bus:

55 / Museu Nacional d’Art de Catalunya-Museu Etnològic

150 / Pl. Espanya-Av. de l’Estadi/Piscines Picornell-Museu Nacional

13 / Av. Francesc Ferrer i Guardia-Poble Espanyol

37 / Pl. Espanya-Av. Paral•lel

Museo Nazionale d’arte della CatalognaVai all’approfondimento

8. CosmoCaixa

Cosmocaixa

Questo innovativo museo della scienza si trova all’interno di un maestoso edificio modernista.

Inaugurato nel 1981 vanta un bel primato: è stato – in assoluto – il primo museo interattivo di tutta la Spagna.

Si tratta di una struttura sicuramente ideale per bambini e giovani, ma che entusiasma anche gli adulti.

Sviluppato su cinque piani, il CosmoCaixa è organizzato con percorsi espositivi permanenti e temporanei. Si va dalla foresta tropicale al Muro Geologico, al Planetario, e la visita è resa ancora più intrigante dagli esperimenti scientifici che i visitatori possono effettuare.

Le opere da non perdere

  • La foresta pluviale amazzonica.
  • Il Muro Geologico, diviso in sezioni che rappresentano le diverse strutture geologiche
  • Il Planetario Bubble, soprattutto per i bambini fino agli 8 anni di età

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass
  • Dal lunedì alla domenica e nei giorni festivi, dalle 10.00 alle 20.00

Ingresso gratuito per i minori di 16 anni

Tariffa intera: € 4

Il museo si trova nella zona più a nord di Barcellona, nelle vicinanze del Tibidabo, in Carrer Isaac Newton, 26.

Bus: linee H4, V13, V15, 22, 73, 75, 60 e 196

Metro: FGC (Ferrocarrils de la Generalitat): Linea L7, sosta a CosmoCaixa – Av. Tibidabo

Parcheggio: SABA – CosmoCaixa

CosmoCaixaVai all’approfondimento

Bonus: Museo del Camp Nou

museo del camp nou

Un museo perfetto per gli amanti dello sport, e in particolare del calcio! La struttura, posizionata nella tribuna principale dello stadio Barcelona FC (meglio noto come Camp Nou) celebra infatti la storia del Futbol Club Barcelona.

Aperto dal 1994 e, da allora, frequentato da numerosissimi visitatori, il museo espone opere d’arte, documenti e memorabilia. L’ingresso include anche la visita dell’enorme stadio, che può ospitare quasi 100.000 spettatori.

Le opere da non perdere

Sicuramente, i trofei principali del club, inclusa la coppa della Champions League, e le maglie!

I veri appassionati potranno anche portare a casa dei gadget particolari: le zolle del campo sono infatti vendute come souvenir.

Info pratiche

OrariBigliettiCome arrivarePass
  • Aperto tutti i giorni dell’anno, tranne il 1 ° gennaio e il 25 dicembre, dalle 9.30 alle 19.30.
  • Nei giorni delle partite gli orari possono subire variazioni.

Ingresso al museo e giro dello stadio: € 25 online (€ 27,5 presso le biglietterie fisiche).

Giovani dai 6 ai 13 anni e persone dai 70 anni in su: € 20.

Ingresso gratuito per bambini di età inferiore ai 6 anni.

Metro: Maria Cristina (Linea Verde, L3)

Bus: l’itinerario dei bus turistici generalmente include una fermata al Barcelona FC.

Camp NouVai all’approfondimento

Come risparmiare sull’ingresso

Acquistare biglietti singoli per i diversi musei solitamente significa spendere un discreto gruzzolo!

Si può però ottenere un certo risparmio acquistando carte turistiche/pass, che a fronte del pagamento anticipato offrono l’accesso a numerose attrazioni, gratuito o scontato.

In particolare vi segnaliamo che:

– La Barcellona Card include tutti i musei cittadini: per esempio, il Museo Picasso, il MNAC, il MACBA, la Fondazione Mirò e la Fondazione Antoni Tàpies.

– Il Barcellona Pass include l’ingresso al MACBA e al CosmoCaixa.

– L’Arqueoticket che comprende l’ingresso a quattro musei: il Museo di Storia di Barcellona (MUHBA) – tutte le sedi; il Museo di Archeologia della Catalogna; il Museo Egizio di Barcellona e il Centro Culturale e Memoria del Born. Rispetto all’acquisto dei biglietti singoli, con questo pass potrete risparmiare circa il 50%!

Musei gratis

Un altro modo per risparmiare (il 100%) consiste nell’approfittare dei giorni e degli orari in cui l’ingresso al museo è gratuito: a Barcellona diverse strutture museali offrono questa possibilità, quindi prendete nota!

Il Museo Picasso è gratis

  • il giovedì pomeriggio dalle 18.00 alle 21.30
  • la prima domenica di ogni mese, dalle 9.00 alle 20.30
  • il 18 maggio
  • il 24 settembre

Attenzione: nei giorni e negli orari di apertura gratuiti, non si può accedere liberamente ma con un biglietto che ha un tempo di accesso assegnato. Vi consigliamo vivamente di prenotare tale biglietto in anticipo: sarà disponibile 4 giorni prima della sua fruizione.

IL CCCB è gratis

  • La domenica dalle 15.00 alle 20.00
  • In giornate particolari quali: giornata del Museo Internazionale, la notte dei Musei, Santa Eulàlia e La Mercè Holidays

Il MACBA apre gratuitamente le porte ogni sabato, dalle 16.00 alle 20.00, e il 24 settembre (La Mercè).

Il MNAC è gratuito il sabato dalle 15.00, la prima domenica di ogni mese; il 12 febbraio; il 18 maggio; l’11 settembre; il 24 settembre.

Al Museu d’Historia de Catalunya si può entrare gratuitamente l’ultimo martedì di ogni mese, da ottobre a giugno.

L’ingresso è gratuito anche al Museu Maritim ogni domenica dalle 15.00.

Il museo di scienze naturali El Museu Blau (Museu de Ciències Naturals de Barcelona) è gratis:

  • La prima domenica di ogni mese, tutto il giorno
  • La domenica durante tutto l’anno, dalle 15.00
  • il 12 febbraio (Sant’Eulalia); 18 maggio (Giornata internazionale dei musei) e 24 settembre (La Mercè)

Al Muhba (Barcelona History Museum) si entra gratis

  • Tutte le domeniche a partire dalle 15.00, nelle sedi che aprono in quella giornata ad eccezione di Park Güell
  • La prima domenica di ogni mese, nelle sedi che aprono in quella giornata, eccetto Refugi 307 e Park Güell.

Infine, La Virreina Centre de la Imatge, centro che propone esposizioni fotografiche temporanee, offre l’ingresso sempre libero.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.