Barceloneta

Barceloneta: cosa fare, cosa vedere e dove mangiare

Scrivi un commento per primo / di Alessandra Sanna / aggiornato: 10 Settembre 2018

180 Condivisioni

Chi va in vacanza a Barcellona dovrebbe includere nell’elenco delle cose da vedere assolutamente “La Barceloneta“, il famoso  e caratteristico quartiere marinaro.

Breve storia della zona

La Barceloneta vide la sua nascita nel secolo XVIII, quando Filippo V di Borbone espropriò una serie di case nella zona della Ribera, con l’obiettivo di costruire la fortezza militare della Ciutadela. Gli sfortunati abitanti vittime di esproprio si spostarono quindi verso il mare, in una zona precedentemente disabitata, e fondarono il quartiere.

Nata come una comunità di pescatori, negli anni ’90 la Barceloneta ha, in un certo senso, cambiato pelle, diventando uno dei centri della movida di Barcellona, complice la presenza della spiaggia. Oggi la zona è costellata di chiringuitos (piccoli bar sulla spiaggia dove consumare cocktails e tapas in un clima assolutamente vacanziero), ristoranti e locali di ogni tipo in cui si mangia molto bene.

Con le Olimpiadi del 1992, inoltre, la zona ha beneficiato di preziosi abbellimenti e oggi si presenta come un luogo dall’atmosfera cosmopolita, nel quale campeggiano anche costruzioni moderne.

Il quartiere ha comunque mantenuto il sapore semplice e allegro del barrio dei pescatori di un tempo, e gli abitanti di oggi, proprio come quelli di un tempo sono persone modeste e spensierate. È questo particolare mix di tradizione e modernità in un contesto di mare il segreto del fascino della Barceloneta!

Potete arrivarci in metro prendendo la linea Gialla L4: non potete sbagliare, perché la fermata  giusta è “Barceloneta”. Da lì, in una decina di minuti di passeggiata arriverete fino alla spiaggia.

Cosa vedere

esglesia Sant Miquel del Port
Església de Sant Miquel del port

L’attrazione più importante del quartiere è il quartiere stesso con le sue stradine e la sua vita!

Noterete i tipici balconi delle palazzine colorate con i vestiti stesi al sole che sventolano, le cantine, i pescatori che puliscono le reti, le donne anziane che siedono fuori dalle case e le voci dei bambini nell’aria. Anche i ristorantini che propongono pesce fresco di giornata sono un bel vedere!

Oltre a ciò, vi segnaliamo questi punti di interesse:

  • Església de Sant Miquel del Port, una chiesa in stile barocco che in passato è stata il centro spirituale prediletto da pescatori e marinai. Si trova in Placa De la Barceloneta e ancora oggi è un luogo di culto frequentato dagli abitanti della zona;
  • L’abitazione di  Ferdinand de Lesseps, console francese a Barcellona nonché progettista ed esecutore del Canale di Suez e di quello di Panama. Si trova proprio accanto alla chiesa di Sant Miquel;
  • Museu D’Historia de Catalunya, dedicato alla storia catalana. Si trova in Plaça de Pau Vila, 3;
  • Nella zona del Port Olimpic, la famosissima scultura del Pesce dorato (Peix de oro), opera dell’architetto canadese Frank Gehry. Vedrete il maxi-pesce senza difficoltà: è alto 35 metri e largo 56 e si trova sul lungomare (per fotografarlo al meglio, aspettate il tramonto). Fu progettato in occasione delle Olimpiadi del ’92 ed è realizzato in acciaio color bronzo.
  • Los Cubos. Si tratta di un’altra scultura, alta 10 metri e composta da quattro cubi in ferro e vetro e conosciuta anche con altri nomi: Omaggio a La Barceloneta (Homenatge a La Barceloneta)  e “Stella ferita” (Estel Ferit). Questa opera di Rebecca Horn, un’artista tedesca, si trova lungo la spiaggia di Sant Miquel, nell’omonima “Platja de Sant Miquel”.

Cosa fare

spiaggia di barceloneta
Spiaggia di Barceloneta

Passare il tempo piacevolmente è facile alla Barceloneta; ecco cosa potrete fare:

  • Una vivace vita balneare, nella spiaggia affollata gremita di bagnanti e di surfisti (specie nel fine settimana);
  • Visitare le attrazioni della zona, che vi abbiamo indicato nel paragrafo precedente “cosa vedere”;
  • Percorrere i viali che costeggiano la Barceloneta in bici o in skateboard (segnaliamo Deviant Bikes, dove potete noleggiarli);
  • Deliziosi aperitivi, pranzi e cene approfittando della vasta offerta gastronomica della zona (trovate nel prossimo paragrafo alcuni suggerimenti);
  • Ascoltare musica dal vivo nei bar sulla spiaggia o andare in discoteca;
  • Se amate i mercati colorati, andare al Mercat de la Barceloneta in Plaça Poeta Bosca. Nato nel 1884, fu rinnovato tra il 2005 e il 2007, pur mantenendo la struttura originale in ferro. Sul tetto ci sono pannelli solari che coprono circa il 40% del fabbisogno di energia elettrica consumata dal mercato.

Dove mangiare

La Deliciosa

La Barceloneta è ricca di tentazioni gastronomiche; vi indichiamo cinque ottimi ristoranti e bar della zona.

La Peninsular

Questo ristorante si trova in un vicolo della Barceloneta ed è specializzato nella cucina tipica, con una predilezione per i prodotti del mare che arrivano tutti i giorni dal mercato ittico di Barcellona.

Potrete quindi gustare pesce  – che sceglierete voi dal bancone – frutti di mare, crostacei, molluschi, paella, stufati e tapas molto ricercate.

Il nostro consiglio è quello di… farvi consigliare dai camerieri, che parlano anche l’italiano.

Spesso ci sono dei piatti del giorno da non perdere.

Indirizzo: C/ del Mar, 29.

La Deliciosa

Un bar sulla spiaggia dall’atmosfera giovanile, che sa proprio di vacanza!

Il personale, accogliente e disponibile, è pronto a servirvi ottimi nachos, panini, tortillas, olive, crocchette, sangria e cocktail spettacolari, preparati con stile acrobatico dal barman.

I prezzi di questo chiringuito sono nella media.

Indirizzo: Paseo Maritimo de Barceloneta S/N | San Miguel Beach.

Meson Barceloneta

Questo locale si trova lungo la passeggiata che porta alla spiaggia di Barceloneta e propone cucina tradizionale mediterranea. Decorato con uno stile casual e moderno ma con un tocco di tradizione,  propone tapas appetitose e vanta come piatto forte la paella, di pesce, di aragosta, vegetariana, di carne, di pollo, con il riso nero, e sempre servita in porzioni soddisfacenti.

Se vi rimane un piccolo spazio, potete gustare anche la crema catalana.

Indirizzo: Paseo Juan de Borbo 10.

BarCeloneta Sangria Bar

Un locale vicinissimo al mare, che offre una cucina vegana che piace a tutti, anche a chi non è vegano. L’ambiente è tranquillo e accogliente e il cibo e la sangria (anche quella rivisitata, a base di vino bianco) sono squisiti.

Da provare, in particolare, la paella vegana e i dolci raw, privi di zuccheri aggiunti, latticini e glutine.

Indirizzo: Carrer de Sevilla, 70 all’incrocio con Carrer del Judici.

Vicino

Un ristorante dal tocco italiano, piccolo ma molto ben organizzato, che utilizza ingredienti freschi e genuini.

Propone pizze di dimensioni non enormi ma buone come quelle nostrane, e poi primi, carni, dolci (il classico tiramisù non vi deluderà), un’ottima birra e vini italiani.

Trovate anche un caffè espresso degno di nota.

Indirizzo: Paseo Juan de Borbon 68.

Divertimento

discoteca Opium

La zona della Barceloneta è una meta turistica amatissima da chi vuole divertirsi, dato che possiede gli ingredienti giusti, ossia spiaggia, mare, bar, locali e discoteche.

Ecco perché tanti giovani amanti della movida eleggono questa zona di Barcellona come la loro preferita!

La spiaggia, in particolare, è brulicante: potete prendere il sole “vicini vicini”, praticare attività fisica, ascoltare – volenti o nolenti – la musica proveniente dagli altoparlanti o dai tamburelli dei bagnanti vicini, acquistare mojitos dai venditori ambulanti, oppure rintanarvi in uno dei tanti chiringuitos! Il mare si può dire pulitissimo, ma l’atmosfera festaiola non manca.

Oltre ai locali in cui soddisfare il palato, e in cui ascoltare musica dal vivo la sera, questa zona è nota per le sue discoteche in cui si balla per ore e ore.

Le più famose sono l’Opium, Pachá e Shoko, tutte vicine tra loro, nella zona della Villa Olimpica.

La musica in questi club è soprattutto in stile house; nel periodo estivo ospitano anche artisti di calibro internazionale, e per riuscire ad entrare è indispensabile vestirsi bene, diversamente si rischia di essere bloccati all’ingresso.

Barceloneta per i bambini

Barceloneta con i bambini

La spiaggia della Barceloneta è davvero affollata, quindi non molto adatta alle famiglie con bambini, anche se bisogna ammettere che a volte i piccoli sanno adattarsi meglio dei grandi.

Ecco qualche idea su come intrattenere i bambini nella zona della Barceloneta:

  • Portarli sulla spiaggia nei punti gioco fatti apposta per loro. Per esempio, all’altezza del Parco de la Barceloneta si trova una piramide di corde colorate dove tutti i bambini si arrampicano volentieri!
  • Trascorrere un po’ di tempo nel parco giochi vicino al Mercat de la Barceloneta: altalene e scivoli piacciono sempre;
  • Andare alla ricerca degli artisti che realizzano sculture di sabbia dettagliatissime, che i bambini tenteranno probabilmente di replicare a modo loro nei giorni successivi;
  • Se i bambini non sono troppo piccoli, noleggiare delle biciclette e andare con loro in giro alla scoperta della Barceloneta;
  • Passare una giornata all’Acquario di Barcellona, nel vicino Port Vell.
  • Camp Nou

    Carrer d'Aristides Maillol, 12, 08028 Barcelona, Spain
    0.0km
  • Monastero di Pedralbes

    Baixada del Monestir, 9, 08034 Barcelona, Spain
    1.8km
  • Il CaixaForum

    Av. de Francesc Ferrer i Guàrdia, 6-8, 08038 Barcelona, Spain
    2.6km
  • Poble Espanyol

    Av Francesc Ferrer i Guardia, 13, 08038 Barcelona, Spain
    2.7km
 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti, media: 2,00 su 5)
Loading...
    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.