Casa Milà, Eixample

Casa Milà

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 10 ottobre 2017

Benevenuti a Barcellona, una delle più belle e cosmopolite città d’Europa, dove sul maestoso viale Passeig de Gràcia troviamo i più significativi esempi di architettura modernista. Uno di questi è Casa Milà, un’opera che oggi possiamo ammirare grazie al genio creativo e artistico di Antoni Gaudì, architetto spagnolo, massimo esponente del modernismo catalano, vissuto a cavallo tra il XIX e XX secolo. Casa Milà fu realizzata tra il 1905 e il 1912 per conto di Pere Milà, illustre avvocato, politico e industriale barcellonese che così volle festeggiare il suo matrimonio. Nel 1984  Casa Milà, insieme a tutte le opere del Gaudì (come a esempio la Sagrada Familia  ma in tutta Barcellona sono ben sette) è stata dichiarata dall’UNESCO, Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Tutti, anche al di fuori dei confini barcellonesi, sanno che Casa Milà è anche popolarmente chiamata La Pedrera (in spagnolo “la cava”) perchè la facciata ha le sembianze di una cava in pietra: le superfici sembrano infatti delle formazioni rocciose. E non solo per questo, ma anche perchè, effettivamente, la facciata è rivestita di pietra calcarea proveniente da El Garraf e da Vilafranca del Penedès.

Siamo di fronte a un’opera sontuosa, emozionante e suggestiva per le sue forme e i materiali utilizzati. Per la prima volta si usa il cemento armato  come struttura principale sulla quale poi sono state sovrapposte piastrelle ricomposte a mosaico secondo la tecnica del trencadìs, una tecnica decorativa che consiste nel ricoprire una superficie con frammenti irregolari di ceramica e che trova nel Gaudì uno dei suoi massimi esponenti.

L’imponente Casa Milà si articola su sei piani occupando una superficie di circa 100 metri quadrati. La facciata presenta dei piani orizzontali ondulati, delle ringhiere e dei cancelli in ferro battuto. Sulle ringhiere dei balconi sorgono alcuni elementi decorativi  in ferro molto originali come ad esempio maschere e uccelli. Le porte in ferro battuto somigliano a delle sculture a sé, essendo decorate e lavorate a mano una a una, sebbene nel contesto della facciata risultino armoniose e comunque ben integrate. Il tetto è sormontato da camini dai quali appaiono guerrieri medievali.

Uno stile decisamente modernista che rivela l’originalità del Gaudì anche nell’utilizzo di forme curvilinee e asimmetriche e nell’uso di decorazioni, mosaici e pitture singolari e uniche. Alcune forme ricordano anche degli elementi vegetali e ciò non è una novità dal momento che al Gaudì cari erano gli elementi naturali che entrarono a pieno titolo nella sua produzione artistica.

Oggi Casa Milà dopo un imponente restauro finanziato dalla Caixa Catalunya, è di proprietà della Fundació Catalunya e ospita un museo dedicato al Gaudì e moltissimi eventi culturali e mostre.Al pianterreno l’auditorium è adibito a sala per concerti e convegni.

E all’interno cosa possiamo ammirare?

Al piano principale (che poi era la sala da pranzo dei signori Milà) spesso sono allestite mostre temporanee, mentre al quarto piano sono riprodotti gli ambienti dell’epoca (inizi Novecento) con pezzi d’arredo originali di Casa Milà. Salendo all’attico troviamo uno spazio dedicato al Gaudì: fotografie, video e plastici che soddisferanno le nostre curiosità sul talento creativo di quest’artista. Pezzo forte della visita all’interno dell’edificio è la salita in terrazzo, un ambiente originale dove si possono ammirare tanti comignoli stravaganti, condotti di ventilazione e bizzarre uscite dalle scale.

Una volta entrati non perdetevi anche lo shopping. Potrete acquistare le simpatiche miniature dei mobili di Gaudì,  libri d’arte e sul modernismo catalano e tantissimi souvenir a tema come tazze, magliette, ventagli e così via.

Come arrivare

Come accennato, La Pedrera si trova in  Passeig de Gràcia, al numero 92. Si può arrivare in metropolitana con la linea 3 e 5 (stazione di Diagonal) oppure con la linea 2,3 e 4 (stazione Passeig de Gràcia). Ancora è possibile raggiungerla con i treni della RENFE  (fermata Passeig de Gràcia) o con i treni della FGC (stazione Provença-La Pedrera). Ancora l’edificio è raggiungibile con il bus turistico (con audioguida) oppure con i bus 7,16, 22,24 e con il V17. 

Orari

Casa Milà è aperta al pubblico ogni giorno dalle 9 alle 18.

Biglietti

Per quanto riguarda i biglietti, per evitare lunghe attese in fila, è più comodo acquistarli online. Il biglietto si può stampare, oppure conservarlo sullo smartphone  e convalidare il QR code all’ingresso.

Il biglietto standard costa €22 e comprende l’audioguida. Esistono anche altre formule come a esempio il biglietto da €36 che permette di entrare anche allo Zoo di Barcellona oppure il biglietto che include la cena al prezzo di €59. Al prezzo di 39,50 € viene offerta un’altra bellissima proposta e cioè quella di vivere Casa Milà di notte, in un’atmosfera surreale e magica. Si visita La Pedrera e poi si assiste a uno spettacolo denominato The origins e sul terrazzo a uno spettacolo in videomapping unico e sorprendente.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *