a Barcellona con i bambini

Barcellona: tutte le informazioni per viaggiare con i bambini

35 Condivisioni

Barcellona è un’ottima scelta per un viaggio con i bambini: si possono facilmente riempire le giornate con visite ai musei, divertimenti per tutta la famiglia e momenti rilassanti in spiaggia. La scelta è vasta: dalle attrazioni principali, come il Tibidabo, lo Zoo o l’Acquario, a musei dedicati specificatamente per i più piccoli, come il CosmoCaixa e il Museu Blau.

Si può variare la propria scelta con attività gratuite: il Parc de la Ciutadella è solo uno dei molti parchi dove si può passare qualche tempo con tutta la famiglia. Infine, quando l’estate arriva, andare in spiaggia nella capitale catalana è certamente una delle attività più gradite da grandi e piccini. In questo articolo abbiamo raccolto una serie d’informazioni utili per organizzare al meglio le vostre vacanze nella Ciutat Condal con tutta la famiglia.

Muoversi con bambini a Barcellona

Andare con i bambini in giro a Barcellona è abbastanza semplice: un’ampia parte del centro storico è a traffico limitato, così come le varie ramblas che scendono fino al mare, nonché il lungomare stesso. A questo bisogna aggiungere oltre 70 km di piste ciclabili sparse per tutta la città, con i guidatori locali che mostrano un rispetto per i ciclisti superiore a quello visibile mediamente in Italia.

Per quanto riguarda i trasporti pubblici, l’azienda dei trasporti di Barcellona, la TMB, considera viaggiatori paganti a tariffa piena tutti i bambini con più di 4 anni di età: tenete conto di questo dettaglio se pensate di cercare un alloggio fuori dal centro. Il trasporto è molto efficiente e puntuale, raramente durante il giorno aspetterete più di 5 minuti per prendere un autobus o una metro.

Conviene la Barcelona Card se viaggio con i bambini?

La Barcelona card permette di poter viaggiare gratis sui mezzi pubblici, oltre ad ottenere ingressi gratuiti e riduzioni in tutti i musei e monumenti cittadini. Per i bambini da 4 a 12 anni esiste una versione dedicata detta Barcelona Card kids, dal prezzo ridotto: una Card kids da 4 giorni ad esempio costa 24,30 € se acquistata online. Il punto è che gli sconti valgono solamente per le tariffe intere e non possono accumularsi fra di loro. L’unico vero vantaggio quindi è di poter entrare nei musei principali saltando le code: se viaggiate a Barcellona in un periodo di alta affluenza turistica, può farvi risparmiare parecchio tempo. Per quanto riguarda i trasporti, considerando che un biglietto a/r dall’aeroporto alla città costa 9 €, e che il carnet da 10 viaggi – il T-10 – costa 9,95 €, potrebbe essere conveniente soprattutto se avete intenzione di muovervi parecchio, tenendo in conto che con i bambini potreste usare di più i mezzi pubblici.

I passeggini a Barcellona

In generale non ci sono particolari problemi a muoversi con i passeggini a Barcellona: marciapiedi, aree pedonale, rampe, e accessi facilitati sugli autobus sono molto più diffusi che in Italia. L’unico inconveniente è per entrare in alcune stazioni della metro nel centro cittadino: alcune di queste non hanno l’ascensore, per cui per accedere dovrete eventualmente utilizzare le scale mobili. Tutte le strutture pubbliche, come ad esempio i musei, sono senza barriere architettoniche, così come la stragrande maggioranza delle strutture gestite da privati. Fanno eccezione alcuni palazzi o monumenti storici, dove non è stato possibile adattare la struttura senza comprometterne l’integrità.

Affittare un passeggino

Si può affittare in alternativa un passeggino, ed altro materiale per bambini, direttamente a Barcellona:

I costi variano a seconda che si voglia ricevere il materiale in aeroporto o lo si ritiri personalmente.

In taxi con i bambini

In Spagna, il seggiolino è obbligatorio per tutti i bambini fino a 135 cm d’altezza. I taxi sono dispensati da quest’obbligo solamente all’interno delle aree urbane: in particolare a Barcellona si esclude il collegamento con l’aeroporto. Se avete il vostro seggiolino, potete usarlo senza costi aggiuntivi, altrimenti potete richiederne uno se chiamate per una corsa. Quando arrivate in aeroporto in realtà non è necessario prenotare un taxi con un seggiolino, in quanto in genere è facile trovarne qualcuno già presente. Se invece partite dalla città e volete raggiungere l’aeroporto è necessario prenotare in anticipo, specificando che serve un seggiolino, in spagnolo sillita para bebé. Due compagnie con cui prenotare sono:

Attività per tutta la famiglia a Barcellona

Barcellona offre mille cose da fare con i bambini, in tutte le stagioni. Quando si viaggia con i bambini è sempre meglio pianificare in anticipo, in ogni caso non preoccupatevi, Barcellona è una città facile da visitare anche con i piccoli al seguito!

Spettacoli di strada per i bambini

Cosa fare a Barcellona con i bambini
Una delle cose più coinvolgenti di Barcellona è la possibilità di poter assistere a numerosi spettacoli di strada per le famiglie: giocolieri, artisti di strada e statue viventi fanno parte da sempre della vita cittadina. In occasione delle festività maggiori, così come durante le feste di quartiere, il Comune e i vari comitati organizzano sempre un certo numero di spettacoli di strada. La partecipazione è sempre gratuita, sebbene sia sempre una buona cosa lasciare un’offerta nel cappello, quando presente.

Musei e monumenti con i bambini

In tutta Barcellona non solo l’accesso alle famiglie è consentito, ma anche incentivato in vari modi: prezzi ridotti o ingressi gratuiti sono la norma nei musei statali e in quasi tutti quelli privati. Per i più piccoli spesso sono previste attività specifiche, inoltre, un certo numero di strutture è indirizzata proprio alle famiglie con bambini, come il CosmoCaixa o il Museo Blau. Per quanto riguarda i musei pubblici, nella maggior parte dei casi l’ingresso è gratuito fino a 16 anni d’età. Nei musei privati l’età con cui si può accedere a prezzo ridotto o gratuitamente varia da struttura a struttura, comunque in genere è intorno ai 10-12 anni.

Divertimenti con i bambini

Iniziamo dalle cose gratuite: tutti i parchi e giardini pubblici offrono almeno uno spazio dedicato ai giochi per i bambini, e se sapete dove andare i vostri piccoli passeranno una giornata fantastica, senza pesare sul portafogli. Se poi vi trovate nel periodo giusto, una giornata in spiaggia può essere la loro gioia: in questo caso tenete conto che tutte le spiagge pubbliche di Barcellona offrono un’ampia serie di servizi per le famiglie. Molte famiglie barcellonesi in genere preferiscono le piscine pubbliche quando sono in città, per poi puntare fuori durante il fine settimana.

Per quanto riguarda i parchi divertimenti veri e propri, ad eccezione del Tibidabo, la maggior parte si trova fuori Barcellona: il più grande è certamente Port Aventura, fra i parchi divertimenti più visitati d’Europa.

Mangiare con i bambini a Barcellona

Bar e ristoranti per famiglie

I ristoranti a Barcellona accettano generalmente senza problemi i bambini più piccoli, e offrono quasi sempre seggioloni, menù o piatti adatti, oltre alla possibilità di far riscaldare il biberon. Oltre a questo c’è un’ampia scelta di bar o ristoranti dedicate alle famiglie: è il caso dei family bar, locali pensati per famiglie con bambini piccoli dove sono a disposizione giochi, tavolini, seggioloni e fasciatoi. Si tratta di luoghi sicuri dove mamme e papà possono rilassarsi senza perdere di vista i propri figli, e dove i bambini possono divertirsi insieme ai loro coetanei. Per chi vuole saperne di più, abbiamo preparato una lista dei migliori family bar a Barcellona.

Picnic in famiglia

Tutti i parchi pubblici di Barcellona hanno spazi per le famiglie, intesi sia come spazi per i giochi dei bambini, sia come aree per i picnic. Se il tempo lo consente, e a Barcellona è facile che accada, può essere una simpatica alternativa organizzarsi per un pranzo al sacco, ad esempio se andate in spiaggia, oppure se volete uscire dai circuiti più battuti. Barcellona è piena di parchi dove passare un buon momento all’aria aperta, approfittatene!

Dormire con i bambini a Barcellona

Alberghi, B&B, ostelli: Barcellona offre possibilità di alloggio per tutte le esigenze – e tutte le tasche – incluse quelle dei genitori. Chiaramente bisogna sempre assicurarsi che le strutture scelte abbiano a disposizione il necessario per i nostri piccoli, e che sia chiaro cosa sia incluso o meno nel prezzo, per evitare spiacevoli sorprese. Alcuni hotel e B&B si stanno specializzando nell’accogliere famiglie con bambini piccoli, offrendo servizi più specifici a chi decide di visitare la città catalana con tutta la famiglia: sale per i giochi, attività per le famiglie, spazi riservati e cucine adatte.

Guarda gli hotel consigliati se viaggi con bambini

Babysitter italiane a Barcellona

Se poi volete godervi una cena romantica, sapendo che i bambini sono in mani sicure, potete rivolgervi direttamente all’ufficio del turismo di Barcellona, dove viene offerto un servizio di babysitter italiane, oppure in alternativa a Barcellona Babysitter.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.